"Stanchi di pagare il riscaldamento degli altri?
Valvole termostatiche, la SOLUZIONE!"


Via Ettore Ciccotti n¬į16 - 00179 Roma
Telefono: +39 06 7803655 info@fridimpianti.it

Quanto è difficile riuscire a mettere d’accordo tutti i componenti di un’assemblea condominiale? Quanto è difficile far capire quanto è importante contenere i consumi energetici e orientarsi verso soluzioni altamente efficienti?

Ecco una lista di argomenti che metterà tutti dalla parte del risparmio energetico, perchè viaggiare con il freno a mano tirato, mentre tutti percorrono a gran velocità la strada dell'efficienza energetica grazie alle nuove tecnologie, non è la scelta vincente!

Spese Riscaldamento Condominio: come tagliarle

Un condominio con impianto di riscaldamento centralizzato con caldaia a gas tradizionale utilizza solo il 60% dell’energia prodotta per riscaldare, con una dispersione altissima. Il 40% del calore se ne va, insieme a una quantità enorme di emissioni, in atmosfera. In questo modo se ne va anche il 40% dei nostri soldi spesi per il riscaldamento.

La situazione italiana è variegata dai grossi complessi residenziali a piccoli condomini di 4-6 appartamenti. Prendiamo, ad esempio, il caso di un condominio di medie dimensioni:

Consumi: 30.000 m³/anno di metano

Emissioni in atmosfera: una caldaia condominiale tradizionale scarica con i fumi ben 56.000 kg/anno di CO2

Bolletta energetica: 26.500 €/anno

Dopo la riqualificazione con una nuova caldaia a condensazione e grazie  alla contabilizzazine del calore con l'istallazione di valvole termostatiche  i risparmi immediati in bolletta sono calcolati nell’ordine del 35-40%, di conseguenza un risparmio di circa 9.500 € ogni anno! 


Vuoi testare il valore della riqualificazione energetica su scala internazionale? Di recente la stampa internazionale ha parlato del progetto di riqualificazione termica del grattacielo più famoso del mondo: l’Empire State Building di New York.

Il Corriere della Sera ne parla così:

"Si tratta di una ristrutturazione profonda (in linguaggio tecnico deep retrofit), seguita passo passo da Victor Olgyay, analista del Rocky Mountain Institute, istituto americano diretto da Amory Lovins, uno dei guru della sostenibilità del nostro tempo. “L’Empire State Building -  racconta Olgyay - è un progetto nato da un’opportunità colta al volo. Non abbiamo semplicemente stilato una serie di misure di intervento, ma abbiamo studiato ogni interconnessione tra tutte le sue parti”. Un intervento che ha portato a un risparmio energetico del 40%, con un ritorno dell’investimento di soli tre anni".

"La sostenibilità ambientale è anche sostenibilità economica. È indubbio che la sostenibilità viene coltivata dall’investitore se questa ha un ritorno economico”, spiega Luciano Manfredi, presidente del Comitato sviluppo sostenibile di Assoimmobiliare, associazione dell'industria immobiliare italiana.

Torna indietro
RICHIEDI UN PREVENTIVO!
Affidati ai nostri professionisti

Normative

In evidenza

Cosa facciamo